• GRAN MATTINO
  • ENZO GUIDA
  • dalle 10:00 alle 12:00
  • NEWS
  • 03/05/2021

LA BAMBINA DEL MEME DISASTER GIRL HA VENDUTO LA SUA FOTO PER OLTRE 400MILA EURO

I soldi saranno suddivisi tra i membri della famiglia Roth

Tutti hanno visto quel visino almeno una volta. La bimba sembra avere lo sguardo soddisfatto mentre dietro di lei una casa va a fuoco. Questa perlomeno è l’interpretazione che ha permesso a quello scatto di diventare Disaster girl, uno dei meme più diffusi di sempre. La novità è che però, dopo 13 anni, quella stessa bambina, oggi ventenne, ha venduto la foto per 490mila dollari, circa 404mila euro. Il ricavato verrà spartito tra lei e i suoi fratelli e lei donerà la sua parte in beneficenza.

Come molti meme anche Disaster girl nasce per caso. È il 2005 e il padre di Zoe Roth, la bimba più famosa del web, vuole provare la sua nuova fotocamera. I Roth abitano vicino alla stazione dei pompieri di Mebane, anonima città di 14 mila anime nella Carolina del Nord, e una sera i vigili del fuoco fanno partire un'esercitazione con un incendio controllato. Dave Roth non si fa sfuggire l'occasione, raccoglie i famigliari ed esce con la macchina nuova fiammante pronto a scattare. L'uomo scatta senza sosta, ritrae l'incendio e i famigliari e poi immortala quell'istante che diventerà uno dei più celebri di sempre. Carica la foto online, la candida a diversi concorsi e dopo tre anni, nel 2008, ne vince uno, l'Emotion Capture indetto dalla rivista fotografica JPG. Il magazine è molto diffuso e la foto non passa inosservata. Dopo alcuni mesi eccola al centro di un «PhotoShop contest», quelle competizioni online, spesso goliardiche, in cui i partecipanti mostrano la propria creatività e abilità nel fotoritocco modificando fotografie altrui. È l'inizio del mito. Zoe Roth diventa la Disaster girl.

Chi frequenta il web vede nel viso di quella bimba l'espressione soddisfatta di una piromane, di una folle, di un piccolo angelo sterminatore e la colpa, va detto, è anche di Dave. Nel condividere l'immagine, il papà burlone l'aveva titolata Firestarter, piromane, e una volta online è impossibile fermarla. Padre e figlia vedono l'immagine moltiplicarsi centinaia poi migliaia e poi milioni di volte, diffondersi in ogni canale e al contrario di ciò che si potrebbe credere, la loro reazione è tiepida. «I miei genitori erano tranquilli riguardo alla foto», racconta Zoe al sito specializzato KnwYourMeme, «A dire il vero, dopo che era stata postata sapevamo di non aver nessun controllo sull'immagine e quindi non ce ne siamo preoccupati. Certo, alcune persone la usano in modi che non approvo ma io i miei genitori sappiamo che solo perché la mia faccia è su un meme non significa che io abbia quelle opinioni».

Già che non si può fermare, almeno guadagniamoci qualcosa, hanno pensato i Roth, e così veniamo all'oggi. Questo 2021 sta vedendo l'incredibile ascesa dei non-fungible token (Nft), attestati di autenticità simili a quelli delle opere d'arte che permettono al possessore di dirsi unico proprietario di un oggetto digitale e di guadagnare quindi sia dalla vendita di esso che dal suo sfruttamento commerciale. I Roth fanno le cose per bene, consultano specialisti di questo nuovo mercato e avvocati e alla fine mettono all'asta Disaster Girl. Il successo è immediato. Le cifre offerte crescono senza sosta. Dopo qualche minuto lo scatto vale già 25mila dollari, poi ecco arrivare a trentamila, quarantamila, cinquantamila. Il meccanismo dell'asta è frenetico. Si hanno 15 minuti per fare la propria offerta e ogni nuova offerta allunga il tempo di altri 15 minuti in una corsa al rialzo che elettrizza l’atmosfera di casa Roth. Alla fine l'opera viene acquistata per 180 Ethereum, la cryptovaluta che al cambio attuale vale 490mila dollari o 404mila euro. Dopo 13 anni di notorietà indiretta, oggi Zoe può dirsi ricca ma non pensa solo a se stessa. Come racconta al quotidiano News Observer, la cifra sarà suddivisa tra i quattro componenti della famiglia, alla fine erano tutti presenti al momento dello scatto, e lei donerà la sua parte in opere di bene. Papà Dave invece sta pensando di riparare l'aria condizionata della sua vecchia Honda Civic.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: CorriereDellaSera



  • LA BAMBINA DEL MEME DISASTER GIRL HA VENDUTO LA SUA FOTO PER OLTRE 400MILA EURO
  • 03/05/2021

LA BAMBINA DEL MEME DISASTER GIRL HA VENDUTO LA SUA FOTO PER OLTRE 400MILA EURO

leggi

ASCOLTACI ANCHE IN TV   

RADIO GAMMA SU SPOTIFY   

DISCO DELLA SETTIMANA   

SCARICA L'APP   

RAGGI GAMMA - PODCAST   

SMART SPEAKER   

Social